Essere Nodi in Rete

Essere Nodi in Rete

Come vi sentireste a girare con un lettore a codice a barre nelle tasche? E se vi dico che qualcosa di simile in fondo lo fate già?

No, non sono impazzita. Basta girare per il supermercato e vedere la signora con il bimbo che guida il carrello con un lettore nella borsa, oppure basta voltarsi e vedere un signore che lo porta nel taschino, magari della sua camicia a righe e a maniche corte.

Sì, il vostro smartphone è un lettore... ma più avanzato di quello dei supermarket.

L'innovazione che sta dando linfa al mondo del Retail si appoggia sulle modalità sfruttate da  un vecchio strumento come il lettore di codice a barre. Questa non è la scoperta dell'acqua calda.

Utilizzare lo smartphone per fare acquisti significa rendere lo shopping experience più completo e personalizzato. Internet, App Mobile, Nfc e iBeacon stanno letteralmente rivoluzionando il mondo del Retail.

Ma questo è un campo ancora inesplorato, riprendendo l'intervista citata da LoftVox di David Bevilacqua, vicepresidente South Europe Cisco: "Oggi, poco meno dell'1% di ciò che può essere connesso alla Rete lo è effettivamente". Per questo motivo il mondo più avanzato del marketing e del retail sta puntanto all'uso sempre più integrato da dispositivi come Nfc o come iBeacon che nello specifico sfrutta il Bluetooth e comunicano con i Device Apple.

Applicazioni come idOO rappresentano il nuovo modo di raccontare l'identità del Brand, perché stabiliscono una comunicazione diretta tra il consumer e il Brand. Questa connessione si stabilisce al momento del primo contatto con il prodotto nello store.

idOO sfrutta dei sensori applicati sui prodotti e utilizza una piattaforma applicativa e accessibile in cloud. L'utente avvicina il cellulare al prodotto dotato del sensore e accede automaticamente ( o per meglio dire grazie ad un'App Mobile gratuita) ad una serie di informazioni aggiuntive (come istruzioni d'uso, video sulla realizzazione, consigli sull'uso del prodotto e tanto altro).

Tutto questo rientra in quello che gli specialisti chiamano Internet of Everything, ovvero mettere in connessione diretta cose e persone.

"Internet of Everything sarà la Quarta Rivoluzione Industriale. #internetofthings #AR @Thirdy"

Ma esistono diverse modalità di "far parlare i prodotti e aumentarne il loro valore". Esistono cioé Applicativi Mobile che senza bisogno di dispositivi applicati sui prodotti in vendita, ma con il solo uso della fotocamera dello smartphone, riescono a stabilire quella connessione diretta tra il Brand e il consumer, dando così informazioni aggiuntive e contenuti multimediali inediti. Mi riferisco a App Mobile come Thirdy o come altre App che sfruttano la cosiddetta Realtà Aumentata. 

Dove stiamo andando quindi?

Per dirla sempre con le parole di Bevilacqua: "le persone stesse potranno diventare nodi della rete, comunicando dati e informazioni, attraverso sensori e in altre forme. Il valore e la rilevanza delle nuove connessioni che nasceranno sarà determinato dall’attivazione di processi in grado di garantire che le informazioni corrette raggiungano il destinatario corretto, nel momento giusto e nel modo più appropriato: in sicurezza e proteggendo la privacy. I dati prodotti da ciò che sarà connesso alla rete non saranno più disponibili solo in forma grezza, perché la maggiore intelligenza e le maggiori funzionalità disponibili permetteranno di combinarli producendo informazioni cui macchine, computer, umani potranno attingere”.