Loading...

Le novità 2016 per Social e Adv Online

Quali sono state le novità più importanti introdotte nei primi mesi del 2016 per quanto riguarda i social media e l'advertising online?

Il 2016 ci ha accolto con tante interessanti novità digitali sia per quanto riguarda sia i social media che l'advertising online. Per coloro che si occupano di social media management e web marketing ogni cambiamento o nuova introduzione è un piccolo grande stravolgimento, in quanto cambiano l'approccio, le dinamiche e le strategie da mettere in atto per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

La vita del social media manager e dell'esperto di web marketing è sempre molto attiva, in continua evoluzione e MAI priva di sorprese. Gli strumenti e i canali di comunicazione mutano e si evolvono alla velocità della luce, seguendo le tendenze e le necessità di utenti e brand. Così una volta che pensi di aver studiato tutte le variabili possibili... ecco lì il cambiamento alle porte

Il 2016 non ha fatto attendere molto per le prime novità digitali, a partire dalle nuove Reactions di Facebook che permettono agli utenti di esprimere realmente il loro parere sulle notizie e status, andando così oltre il LIKE troppo semplice e riduttivo per una cittadinanza digitale sempre più reattiva, fino ai nuovi e performanti formati del social advertising, le nuove regole di Google AdWords, il nuovo algoritmo di Instagram e l'aumento di notorietà di Snapchat. Vediamo in dettaglio queste interessanti novità.

Facebook

Facebook che ormai conta 1,6 miliardi di utenti attivi al mese a febbraio ha sorpreso lanciando le tanto attese Reactions ovvero le faccine/emoji che permettono di esprimere le proprie sensazioni sui contenuti degli amici. Il like, a cui siamo ormai tutti affezionati e non riusciremmo a vivere senza, è stato affiancato da: Love (amore/simpatia/tenerezza), Ahah (risata), Wow (sorpresa), Sigh (pianto) e Grrr (nervosimo). Per palesare la propria reazione basta, quindi, tenere premuto il pulsante "mi piace" da dispositivi mobile o soffermarsi sopra con il cursore del mouse da desktop e come per magia ecco che compaiono le altre faccine. Certo, Facebook non ha inserito il tanto atteso DISLIKE che molti di noi si aspettavano di trovare, ma ha dichiarato : "Ci interessa di più fornire alle persone modi diversi e articolati di esprimere le proprie sensazioni”. In realtà in più occasioni Zuckerberg ha detto di temere il contrasto troppo forte tra Mi piace-Non mi piace. Questo comando potrebbe, infatti, provocare seri problemi sopratutto ai brand e innescare circoli viziosi, magari facendo diminuire la presenza delle aziende sul potente social network. Quindi, meglio essere cauti e continuare per un po' a controllare le reazioni wink

Sempre Facebook ha poi stupito con l'introduzione dei nuovi formati, la possibilità di veicolare le campagne direttamente su Instagram e i nuovi obiettivi per le campagne di advertising. Agli obiettivi già esistenti per le inserzioni, ha aggiunto: 

  • Raccogli contatti per la tua azienda ovvero la possibiltà di raccogliere informazioni per l'acquisizione di contatti di persone a cui potenzialmente possa interessare la tua azienda;
  • Incrementa la notorietà del marchio ovvero la possibilità di raggiungere persone che possano essere potenzialmente interessate al tuo brand e contribuire ad aumentare la sua visibilità in rete.

E altre tipologie introdotte negli USA e non ancora arrivate in Italia, che a breve ci sorprenderanno.

Tutti i social media marketer ormai utilizzano la tipologia di campagna CAROUSEL, molto utile per rimandare a pagine del sito web differenti - destinazione personalizzata (es. mostrare più prodotti diversi, rimandare ad offerte separate, mostrare camere di hotel o tutti i servizi offerti dalla vostra azienda) e con CPC decisamente più convenienti, anche questa tipologia di campagna si rinnoverà a brevissimo, integrando la possibilità di postare non più solo 5 immagini, ma 5 mini-video. I video saranno riprodotti automaticamente quando le persone scorrono le unità carosello dell'inserzione, se tale funzione sarà disponibile nel mercato in cui una persona visualizza la tua inserzione. I video non saranno riprodotti in loop e il suono non sarà attivo per impostazione predefinita, ma le persone che visualizzeranno il video potranno attivarlo. Il formato carosello sarà lanciato su Instagram e potrebbe essere disponibile a breve. 

Altra importante novità, il CANVAS ovvero la campagna ads che permette un'esperienza a schermo intero, ottimizzata per i dispositivi mobili e attivabile con un clic sul post che può contenere una combinazione di immagini, video, testo e link. Puoi aggiungere un'unità Canvas alle inserzioni di Facebook per promuovere clic e conversioni sul sito Web. Per il funzionamento di questo nuovo e interessante strumento vi rimando ad un articolo pubblicato su Ninja Marketing "Creare il tuo primo Facebook CANVAS"

Instagram

Anche Instagram, dopo l'introduzione delle campagne Facebook sul social network fotografico più conosciuto, ha stupito postando sul blog il 15 marzo 2015 una news in cui si spiega che che per venire incontro alle richieste degli utenti, l’ordine in cui compariranno i post all’interno del feed non sarà più cronologico ma risponderà a criteri di interesse personalizzati. Questo vuol dire che anche Instagram utilizzerà come Facebook un algoritmo che prende in esame parametri qualitativi come like e commenti su profili e foto e facendoli comparire come contenuti più interessanti da seguire, anche se magari rispetto ad altri sono più "vecchi" temporalmente. Quindi, non saranno più in cima al feed gli ultimi contenuti postati in ordine di tempo, bensì perché i contenuti ritenuti di valore e più interessanti. Questo sicuramente per porre rimedio alla dispersione di attenzione sul social che rende ormai impossibile agli utenti visionare il 70% dei contenuti postati. Che dietro si celi una astuta tattica pubblicitaria per favorire i post promossi???

Snapchat

Il 2016 porta con sè il fenomeno Snapchat, benchè il social network con il fantasmino sia stato fondato nel 2011, è entrato ora a pieno a far parte della nostra quotidianità. E' un social che permette di postare immagini, selfie con effetti speciali o brevissimi video della durata massima di 10 secondi, dotato anche di messagistica istantanea e video-chat. Una volta creato lo snap è possibile condividerlo con i propri amici. I video hanno però vita breve il che significa che nella sezione notizie una volta condivisi possono essere visualizzati per poco tempo e poi scompaiono man mano. Pensate che Snapchat sia solo un mezzo divertente da usare con gli amici? Errato, dati i 100 milioni di utenti attivi i brand hanno già trovato il modo per utilizzare questo strumento come mezzo di video marketing e viral marketing. Basta analizzare la case history di H&M che, grazie a questo social, ha raggiunto il target giovani. Alcune funzioni adatte ad attività di marketing e branding già implementate negli USA, arriveranno ben presto anche in Italia.

Google AdWords

Google a fine febbraio ha eliminato gli annunci AdWords presenti nella colonna destra del motore di ricerca. Attualmente, infatti, gli annunci compaiono solo nella parte alta della pagine dei risultati di ricerca, dove sono visibili 4 annunci e in basso, dopo i dieci risultati organici, ci sono altri 7 spazi a pagamento. Questo cosa comporta per chi si occupa di Web Marketing? Diminuendo il numero degli spazi disponibili per gli annunci, aumenta la concorrenza e le aste per acquistare le keywords, di conseguenza aumenta il CPC per ogni inserzionista, sopratutto per i piccoli brand che devono lottare con i grandi e affermati brand che hanno la possibilità di fare investimenti molto più alti in attività di advertising online. Per vincere la concorrenza è sempre più necessario strutturare delle campagne davvero performanti e ottimizzate e ottenere buoni punteggi di qualità. Sicuramente gli annunci laterali non erano molto visibili ed erano meno cliccati, è stato, infatti, studiato e appurato che tutto ciò che si trova sulla parte destra di una schermata di un social o di Google è percepito come pubblicitario e di conseguenza ignorato dall'utente. Allo stesso tempo però questa nuova modalità toglie altre posizioni ai risultati organici

La modifica comunque garantisce una maggiore visibilità per gli annunci, soprattutto da mobile, trattandosi di uno schermo molto più piccolo. Attualmente la colonna di destra è stata invece destinata agli annunci di Google Shopping con foto e prezzi di prodotto, molto performante per e-commerce e aziende che hanno a disposizione uno store online, contatti Gmail, Google + e schede Google Maps.

Tantissimi cambiamenti e siamo solo al 17 marzo.... Il 2016 si prospetta davvero ricco di novità digitali. Stay Tuned!