L’Ufficio Stampa 2.0: da redazionali e social fino a buzzing e ascolto della rete

L’Ufficio Stampa 2.0: da redazionali e social fino a buzzing e ascolto della rete

L’ufficio Stampa è molto cambiato negli anni. Nell’era del web 2.0. Internet ha modificato il modo di fare comunicazione ecco perché...

L’ufficio Stampa è molto cambiato negli anni. Nell’era del web 2.0, non è più sufficiente scrivere buoni comunicati ed avere rapporti con uffici di comunicazione e stampa nazionale e locale. Internet ha modificato il modo di fare comunicazione e la presenza in rete di un’azienda è continuamente monitorata dagli utenti. Un brand può acquistare forza o perderla a seguito di una strategia di marketing on line, e i social network costringono ad uno stretto rapporto e al giudizio dei propri utenti/clienti. 

In questo contesto è importante avere competenze nella comunicazione testuale in rete che spazino dai redazionali per siti e blog, all’amministrazione dei social network al buzzing e all’ascolto della rete e della reputazione on-line di un brand.

Un ruolo molto importante è rivestito dall’article marketing e il posizionamento sui motori di ricerca. I contenuti che scriviamo devono soddisfare i gusti di chi li legge, ma anche i criteri di google, per far in modo che ottengano posizionamenti alti e che sempre più utenti li leggano. 

Un blog deve essere continuamente aggiornato e che contemporaneamente un brand deve stare sui social network (facebook in tesa, ma anche twitter e google plus), attraverso una strategia mirata di social media marketing. 

È necessario costruire la reputazione on-line di un brand ed un’immagine che generi fiducia e sicurezza negli utenti, attraverso attività di buzzing.

Occorre saper analizzare e interpretare, attraverso l’ascolto della rete, la reputazione online di un brand, studiando conversazioni dei consumatori in rete e sapere sempre che orientamento sta prendendo il proprio target. 

Insomma, bisogna essere sempre aperti a nuove sfide e stare in ascolto!